Microsoft continua a rilasciare aggiornamenti per Windows 10 di tanto in tanto. Sebbene gli aggiornamenti abbiano lo scopo di aumentare la sicurezza, aggiungere nuove funzionalità, correggere bug e migliorare l’esperienza complessiva, a volte possono causare problemi al PC. I problemi di aggiornamento di Windows 10 sono abbastanza comuni e uno di questi problemi è il file Non siamo stati in grado di completare gli aggiornamenti, annullando le modifiche. errore.

Secondo gli utenti, quando viene avviato un aggiornamento, continua al 100%, ma non viene eseguito correttamente e termina con un messaggio di errore che dice “Non è stato possibile completare gli aggiornamenti, annullando le modifiche. Ora, potrebbero esserci diversi motivi alla base di questo errore durante l’esecuzione di un aggiornamento. Un’implementazione difettosa dell’aggiornamento e file di sistema corrotti sono tra le ragioni principali alla base di questo problema.

In questo articolo, diamo uno sguardo a tutte le possibili soluzioni che puoi provare per eliminare questo problema.

Non riesci ad avviare Windows 10?

Può accadere che rimani bloccato in un ciclo infinito in cui il tuo PC visualizzerà il messaggio di errore sopra riportato e quando provi a riavviare il PC, inizierà nuovamente il processo di aggiornamento e così via. In tale scenario, dovrai avviare Windows 10 in Modalità sicura. Una volta entrati in modalità provvisoria, sarai in grado di risolvere i problemi e sbarazzarti del problema provando i metodi seguenti.

Come avviare in modalità provvisoria Windows 10?

È possibile accedere alla modalità provvisoria in Windows 10 seguendo i passaggi forniti qui:

Passo 1: Mentre il PC si riavvia e viene visualizzata la prima schermata di avvio, sarà necessario premere il tasto F8 o Maiusc + F8 chiavi. La combinazione di tasti è solitamente menzionata nella schermata principale, quindi fai attenzione.

Alternativa al passaggio 1: Se non puoi inserire il file Schermata iniziale avanzata, dovrai provare un altro metodo. Tieni premuto il pulsante di accensione del PC per 4-5 secondi mentre il PC si riavvia. Il tuo PC si spegnerà forzatamente. Ora riavvia il PC e ripeti il ​​processo di spegnimento automatico almeno altre 2 volte.

Passo 2: Nella schermata successiva, selezionare Opzioni avanzate, quindi seleziona il file Risolvere problemi opzione.

Risoluzione dei problemi di avvio

Passaggio 3: Nella schermata successiva, selezionare Opzioni avanzate.

Opzioni avanzate

Passaggio 4: Ora nella prossima serie di opzioni, seleziona il file Impostazioni di avvio.

Impostazioni di avvio

Passaggio 5: Nella schermata Impostazioni di avvio, vai avanti e seleziona Ricomincia pulsante.

Ricomincia

Passaggio 6: Il tuo PC verrà riavviato. Entrerai nella schermata Impostazioni di avvio con le opzioni tra cui scegliere. Qui, seleziona il file Abilita la modalità provvisoria opzione premendo il 4 chiave.

Modalità provvisoria 4

Dopo aver effettuato la selezione precedente, il PC verrà riavviato. Questa volta sarai in grado di avviare Windows 10, ma in modalità provvisoria.

In modalità provvisoria, prova queste soluzioni.

Soluzione 1: disabilita il servizio di aggiornamento di Windows in CMD

La prima cosa da provare è disabilitare il servizio di aggiornamento di Windows. Puoi farlo facilmente con l’aiuto del prompt dei comandi. Ecco come:

Passo 1: Stampa Win + S tasti e tipo CMD nel pannello di ricerca che si apre. Dai risultati della ricerca, fai clic con il pulsante destro del mouse su Prompt dei comandi. Nel menu contestuale che si aprirà, seleziona il file Esegui come amministratore opzione.

Cmd eseguito come amministratore

Passo 2: Nella schermata del prompt dei comandi, digita il seguente comando e premi il tasto Invio:

net stop wuauserv

Passaggio 3: Digita il seguente comando e premi nuovamente Invio:

net stop bits

Passaggio 4: Chiudere la schermata del prompt dei comandi e aprire Esplora file. In Esplora file, vai al seguente percorso della cartella: C: Windows SoftwareDistribution

Quando sei nella cartella Software Distribution, seleziona tutti i file disponibili e cancellali.

Passaggio 5: Dopo aver eliminato i file, chiudere Esplora file e riavviare il PC.

Sarai in grado di avviare Windows 10.

Soluzione 2: disinstalla l’ultimo aggiornamento di Windows

Un’altra cosa che puoi provare in modalità provvisoria è disinstallare l’ultimo aggiornamento di Windows sul tuo PC. Un aggiornamento difettoso potrebbe causare questo problema.

Passo 1: Aperto Aggiornamenti e sicurezza impostazioni. Per questo, premere Vinci + me chiavi. A impostazioni finestra che si apre, selezionare il file Aggiornamenti e Sicurezza opzione.

Aggiornamento e sicurezza

Passo 2: In questa finestra, assicurati che aggiornamento Windows L’opzione è selezionata nel riquadro sinistro. Vai al riquadro di destra ora e fai clic su Visualizza cronologia aggionamenti opzione.

Visualizza cronologia aggionamenti

Passaggio 3: Seleziona il Disinstalla gli aggiornamenti opzione nella finestra successiva.

Disinstalla gli aggiornamenti

Passaggio 4Ora, il pannello di controllo si aprirà con un elenco di aggiornamenti di Windows. Qui vai a Microsoft Windows sezione, seleziona il primo aggiornamento dall’elenco e fai clic su Disinstalla opzione.

Disinstalla Windows Update

Una volta disinstallato l’aggiornamento, il PC dovrà essere riavviato. Dopo il riavvio, il problema verrà risolto.

Soluzione 3: eseguire Scansione DISM

L’analisi DISM è un’utilità della riga di comando che può essere utilizzata per risolvere vari problemi. Per eliminare l’errore Non è stato possibile completare gli aggiornamenti, annullando le modifiche in Windows 10, eseguire questa scansione.

Passo 1: Eseguire il prompt dei comandi come amministratore. Per questo, premere Win + S e nella casella di ricerca digita cmd. Vai ai risultati di ricerca, fai clic destro su Simbolo del sistema e seleziona Esegui come amministratore.

Cmd eseguito come amministratore

Passo 2: Copia e incolla il comando seguente nel prompt dei comandi e premi il tasto Invio:

Dism /Online /Cleanup-Image /RestoreHealth

Una volta che il comando ha esito positivo, chiudi il prompt dei comandi e riavvia il PC.

Soluzione 4: eseguire la scansione SFC

Un’altra utility del prompt dei comandi, la scansione SFC cerca file danneggiati sul tuo PC e li risolve. Scopriamo come:

Passo 1: Eseguire il prompt dei comandi con i privilegi di amministratore. stampa Win + S ed entra cmd nel pannello di ricerca che si aprirà. Fare clic con il tasto destro su Simbolo del sistema dai risultati della ricerca e seleziona Esegui come amministratore.

Cmd eseguito come amministratore

Passo 2: Digita il seguente comando nella schermata del prompt dei comandi e premi il tasto Invio:

sfc /scannow

Al termine della scansione, esci dalla finestra del prompt dei comandi e riavvia il PC.

Soluzione 5: utilizza lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update

Lo strumento integrato di Windows, Risoluzione dei problemi di Windows Update, può aiutarti a risolvere i problemi relativi agli aggiornamenti di Windows 10 sul tuo PC. Vediamo come usarlo.

Passo 1: Aperto Aggiornamenti e sicurezza Impostazioni. Per questo, premere Vinci + me e nel menu Impostazioni selezionare Aggiornamento e sicurezza.

Passo 2: Nella finestra successiva, vai al pannello di sinistra e seleziona il file Risolvere problemi opzione. Ora fai clic sul file aggiornamento Windows nel riquadro di destra e seleziona il file Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi pulsante.

Risoluzione dei problemi di Windows Update

Quando lo strumento di risoluzione dei problemi avvia la diagnostica, seguire le istruzioni sullo schermo per completare il processo.

Riavvia il computer dopo di che e controlla se il problema persiste.

Soluzione 6: rinominare la cartella di distribuzione del software

La cartella di distribuzione di Windows memorizza tutti i file temporanei necessari per l’aggiornamento di Windows. Rinominandolo, costringerai Windows a creare una nuova cartella di distribuzione da zero e libererai il tuo PC dai problemi che potrebbero sorgere dalla cartella rinominata.

Passo 1: Apre il prompt dei comandi in modalità amministratore. La procedura è già stata discussa sopra.

Passo 2: Nella finestra del prompt dei comandi, digita i comandi forniti di seguito e premi Entra dopo aver digitato ciascuno dei comandi:

net stop wuauserv
net stop bits
rename c:windowsSoftwareDistribution SoftwareDistribution.bak
net start wuauserv
net start bits

Dopo aver eseguito questi comandi, puoi avviare Windows Update e vedere se riesci a eseguirlo correttamente.

Soluzione 7: avvio del servizio di preparazione dell’applicazione

Se il servizio di preparazione dell’applicazione non è in esecuzione, potresti ricevere l’errore Impossibile completare gli aggiornamenti / annullare le modifiche in Windows 10. Assicurati che il servizio di preparazione dell’applicazione sia in esecuzione.

Passo 1: Apri il Servizi finestra premendo il Win + R tasti e digitazione services.msc nella casella Esegui che si apre. premi il ok chiave.

Passo 2: Dall’elenco dei servizi che vedi nella finestra Servizi, trova Preparazione della domanda Servizio. Seleziona il servizio e fai clic su Inizio opzione.

Inizia la preparazione dell'applicazione

Dopo che il servizio App Readiness è attivo e in esecuzione, prova ad aggiornare Windows 10.

Soluzione 8: eseguire un ripristino del sistema

Ripristino configurazione di sistema è uno strumento offerto da Microsoft in Windows che consente di ripristinare il PC alle impostazioni di una data precedente senza ostacolare i file. Quando si esegue un Ripristino configurazione di sistema, il nostro obiettivo in questo metodo sarà ripristinare il PC fino al punto in cui funzionerà bene e sarà possibile aggiornare Windows 10 senza alcun problema.

Tieni presente che sarai in grado di eseguire un ripristino del sistema sul tuo PC solo se hai già creato un punto di ripristino. Se non l’hai fatto, non sarai in grado di farlo. Tuttavia, ti suggerisco di provare comunque il metodo, anche se non ricordi di averne creato uno; potrebbe essercene uno nel tuo sistema.

Puoi controllare qui come eseguire il ripristino del sistema in Windows 10.

Dopo aver eseguito correttamente un ripristino del sistema sul tuo PC, puoi provare ad aggiornare Windows 10.

Soluzione 9: abilita la connessione a consumo per bloccare gli aggiornamenti

Se stai affrontando lo stesso problema più e più volte con gli aggiornamenti, allora deve esserci qualcosa di sbagliato nella patch di aggiornamento. In questo scenario, tutto ciò che puoi fare è scoraggiare l’aggiornamento abilitando Connessione a consumo in Windows. Ciò impedirà a Windows di aggiornare automaticamente il PC. Quando è disponibile un nuovo aggiornamento, puoi disabilitare la connessione a consumo e aggiornare Windows 10.

Passo 1: Vai nell’angolo inferiore destro dello schermo e fai clic con il pulsante destro del mouse sull’icona della rete, quindi seleziona il file Apri la rete e condividi le impostazioni opzione.

Centro di scambio di rete

Passo 2: Ora seleziona l’icona della rete a cui sei connesso. Nella schermata successiva, attiva il pulsante in basso Connessione misurata accenderlo.

Connessione misurata

Parole di chiusura

Spero che le soluzioni di cui sopra ti abbiano aiutato a eliminare l’errore Non siamo riusciti a completare gli aggiornamenti, annullando le modifiche in Windows 10. Se hai qualche domanda, non esitare a farcelo sapere nella sezione dei commenti.