Con l’avanzare del 21 ° secolo, la tecnologia sempre più avanzata in tutto il mondo offre più ore di durata della batteria. In una situazione del genere, quasi nessuno dovrebbe preoccuparsi del consumo e del risparmio della batteria, ma per quanto riguarda gli utenti che possiedono modelli precedenti? In effetti, è difficile tenere il passo con i nuovi modelli di laptop e tablet che vengono rilasciati a giorni alterni, ciascuno con caratteristiche migliori e livelli di batteria più elevati rispetto al precedente. Dal momento che non puoi semplicemente acquistare un nuovo dispositivo ogni volta che il tuo dispositivo è in ritardo, in particolare quando si tratta di alimentazione a batteria, la cosa più intelligente da fare sarebbe creare e visualizzare i rapporti sulla batteria.

Leggi anche: – Suggerimenti killer per migliorare la durata della batteria su un laptop Windows 10

Cos’è un report sulla batteria?

Un buon report della batteria mostra all’utente una parte del registro della batteria: come la batteria è stata utilizzata di recente, quando il dispositivo era in modalità di sospensione, quanta batteria è stata consumata durante l’attività recente o l’inattività. Il rapporto sulla batteria disponibile per l’uso nella versione di Windows 10 ha una scheda di utilizzo recente, nonché una rappresentazione del consumo della batteria in un periodo di tre giorni. I dettagli di base della batteria sono disponibili anche per la lettura da parte dell’utente. Se la batteria si scarica rapidamente durante il periodo di tre giorni in cui il dispositivo è acceso, o il dispositivo è molto vecchio e quindi non può mantenere buoni livelli di batteria, o ha sempre avuto una scarsa manutenzione della batteria e alti livelli di consumo. Il report della batteria è adatto anche all’utente per sapere e decidere per quanto tempo il dispositivo verrà utilizzato senza scaricare completamente la sua carica.
Un rapporto dettagliato della batteria è particolarmente necessario per la versione di Windows 10, poiché il risparmio batteria già fornito si è dimostrato uno sfortunato difetto. Non solo non risparmia realmente la batteria, ma non fornisce informazioni dettagliate sul consumo della durata della batteria da varie applicazioni e browser. Per gli utenti di Windows 10 che cercano informazioni soddisfacenti sulla distribuzione del consumo della batteria sul dispositivo in esecuzione, è essenziale un rapporto periodico sulla batteria.

Come creare un rapporto sulla batteria

In Windows 10, la creazione di un rapporto sulla batteria si basa sull’uso elementare del prompt dei comandi.

Passo 1 – Apri il prompt dei comandi.

Facendo clic con il pulsante destro del mouse sul bordo inferiore sinistro dello schermo, o semplicemente utilizzando i tasti di scelta rapida, il tasto Win (icona di Windows) e la X insieme, verrà visualizzato un riquadro di opzioni, tra cui l’utente puoi scegliere Prompt dei comandi.

Passo 2 – Scrivi powercfg /rapporto sulla batteria e premi invio.

rapporto-batteria-comando-win-10

L’output dice che il rapporto sulla durata della batteria è stato salvato in C: Users Your_User_name battery-report.html.

Ora trova il percorso.

file-percorso-win-10-report-batteria

fai clic su battery-report.html per visualizzare il rapporto.

batteria-report-win-10-view

Cronologia della capacità della batteria

report-batteria-1

Cronologia dell’utilizzo della batteria

battery-report-2

batteria-report-win-10-view

Altri comandi personalizzati

L’utente può digitare “Powercfg /rapporto sulla batteria / duration number_of_days“, E dopo” Durata “, aggiungi il numero di giorni su cui deve essere basato il rapporto, in cifre.

Ad esempio, per generare un rapporto sullo stato della batteria per gli ultimi 7 giorni, è sufficiente utilizzare il comando

Powercfg /rapporto sulla batteria / durata 7

battery-report-win-10-cmd
Il sistema salva quindi un rapporto sulla batteria. Per impostazione predefinita, salverà il report in C: negli archivi utente, ma l’utente può modificare la destinazione se preferisce. Quindi l’utente può trovare il report, salvato come file HTML, e aprirlo utilizzando qualsiasi browser: Chrome, Internet Explorer, Microsoft Edge, qualunque cosa l’utente voglia aprirlo.
La funzionalità report batteria è disponibile anche nella versione Windows 8, con lo stesso comando che viene utilizzato al prompt dei comandi per accedere al report. Tuttavia, se l’utente accede a un sistema operativo relativamente nuovo, su qualsiasi versione di Windows si trovi (sebbene solo versioni successive alla 7; Windows 7 non include un rapporto sulla batteria), si consiglia all’utente di attendere un po ‘prima per creare una batteria. report e che il sistema operativo è in esecuzione per un periodo di tempo considerevole in modo che il report sulla batteria generato sia più accurato. Un confronto tra la capacità di carica iniziale delle batterie con le capacità di carica attuali e la velocità di scarica della batteria mostrerà all’utente lo stato di salute della batteria.