Negli ultimi tempi, c’è stata una crescente domanda di Internet in tutto il mondo. Ciò ha dato una spinta ai provider di servizi Internet (ISP). L’ISP ha ora imposto la politica di Fair Use Policy (FUP) ai suoi utenti. Secondo le regole di FUP, un utente è limitato a una determinata velocità in un limite di dati. Non appena l’utente supera l’utilizzo limitato dei dati, la velocità scende a una velocità di trasferimento dati inferiore. Ad esempio, se un utente ha un FUP di 10 GB a 8 Mbps, può utilizzare la velocità solo fino a 10 GB, dopodiché scenderebbe a 512 kbps o alla velocità menzionata dall’ISP.
Per aumentare la velocità di trasferimento dati, l’utente deve pagare tariffe aggiuntive per ottenere la massima velocità. Per superare questo scenario di utilizzo limitato, Microsoft ha avuto l’idea di Connessioni di rete misurate in Windows 10Se hai accesso a un utilizzo illimitato dei dati senza alcuna riduzione della velocità, Windows 10 utilizzerà la quantità significativa di dati, ma in caso di utilizzo limitato correlato al calo delle velocità di trasferimento dei dati, impostare una connessione a consumo Ti consentirà di misurare la quantità di utilizzo dei dati e apportare le modifiche necessarie per preservare l’utilizzo dei dati per un periodo di tempo più lungo.

Come abilitare la connessione a consumo in Windows 10

Fare clic sul tasto Start e fare clic su “impostazioni” o premere il tasto Windows + i per aprire direttamente le impostazioni. Questo aprirà l’app Impostazioni di sistema.

rete Internet

Vai alla sezione “Rete e Internet”. Nella sezione Wi-Fi, vedrai il nome della rete a cui sei attualmente connesso.

connessione-misura-win-10
Per modificare la rete corrente come connessione a consumo, fare clic su “Opzioni avanzate” nella parte inferiore della sezione.
Modificare “Imposta come connessione a consumo” in “ON” attivando.

connessione-misura-win-10-1
Ora la rete Wi-Fi funzionerà come una connessione a consumo.

Nota: – Se vuoi spegnerlo di nuovo, spegnilo di nuovo.

Cosa succede durante una connessione a consumo?

Quando modifichi le impostazioni di rete da “Illimitato” a “Connessione a consumo”, vengono apportate le seguenti modifiche:

  1. Disattiva i download automatici di Windows Update.
    Non è installato alcun aggiornamento diverso dall’aggiornamento prioritario. In questo modo, l’utente ha un maggiore controllo sugli aggiornamenti necessari e non necessari.
  2. Disabilita il download degli aggiornamenti delle app dall’archivio di Windows.
    Le app in Windows Store non verranno aggiornate in background finché l’utente non lo consente. Le applicazioni desktop rimarranno inefficaci con questa funzione.
  3. Disattiva la ricarica peer-to-peer.
    Interrompi la condivisione dei file archiviati su un PC con l’altro PC su Internet.
  4. Disattiva la funzione Live Tiles.
  5. La sincronizzazione dei file offline si interrompe. Aziende come Dropbox, OneDrive consentono la funzione di sincronizzazione tramite il cloud, ma la configurazione di una connessione a consumo manca di questa funzione.

Quale connessione dovrebbe essere effettuata come connessione a consumo?

Come spiegato in precedenza, se il tuo ISP si ricarica in base alla quantità di dati utilizzati, devi impostare la connessione di rete come metrica. In Windows 10, le impostazioni Wi-Fi sono configurate per una connessione illimitata e i dati mobili sono configurati per la connessione a consumo. Se stai lavorando su un piano dati a pacchetto sul tuo smartphone o hotspot mobile, puoi impostarlo su Connessione a consumo. Oltre a ciò, è anche possibile misurare la connessione in caso di congestione di rete causata dal download di contenuti in background in Windows 10. La connessione misurata è applicabile solo su una rete Wi-Fi o una connessione dati mobile. Al momento non supporta le connessioni Ethernet cablate.