Google Chrome è la forma preferita del browser per la maggior parte di noi e ha dimostrato la sua potente esistenza fornendoci un’esperienza di navigazione molto veloce, funzionalità di impostazione avanzate, aiutandoci a contrassegnare le funzionalità necessarie, fornendo funzionalità di blocco e salvando le nostre password per un uso futuro, nel caso, li dimentichiamo. Sebbene negli ultimi tempi, abbia avuto il suo potente concorrente, Microsoft Edge, che è stato lanciato come parte di Windows 10 di Microsoft, le varie caratteristiche e funzionalità avanzate di Chrome gli avevano fornito una solida base. Sebbene tutti questi siano i vantaggi di Google Chrome, presenta alcuni svantaggi che non possono essere trascurati. È stato notato che l’utilizzo del cromo ha portato a una notevole quantità di utilizzo della memoria, portando al blocco del sistema e rallentando gradualmente nel suo insieme.

Negli ultimi tempi Google Chrome ha iniziato a influire sul consumo energetico anche dei laptop, soprattutto nel caso dei Macbook. Ciò è evidente dall’utilizzo del consumo della batteria per diverse app che è facilmente visibile dalle opzioni del menu.

Ci sono principalmente due cause principali dietro elevato consumo energetico e l’utilizzo della CPU in Chrome. Uno è fornito dalle varie estensioni nel suo database, sebbene siano utili per navigare facilmente nel web. La seconda vittima principale nascosta è il plug-in del lettore flash, un’entità che ha reso l’intero Web altamente interattivo.

Leggi anche: I 10 migliori suggerimenti e trucchi per Google Chrome

Controlla quali processi consumano troppa memoria e uccidili

  1. stampa Maiusc + Esc pulsante.
  2. Apparirà il task manager di Chrome.
  3. Uccidi quella scheda colpevole che monopolizza un’enorme memoria.

chrome-task-manager

Installa l’estensione OneTab su Chrome

  1. Installare Estensione cromata OneTab da Chrome.
  2. Ora, indipendentemente dal numero di schede ancora aperte nel browser Chrome, è sufficiente fare clic sull’icona di una scheda e tutte le schede verranno accumulate in una pagina.
  3. Da lì puoi aprire e utilizzare qualsiasi scheda una per una e usarne una significa che solo questa singola scheda consumerà memoria e tutte le altre schede non mangeranno RAM.
  4. Puoi anche esportare tutti i link contemporaneamente.

onetab

Configura le impostazioni del plugin nelle impostazioni avanzate di Chrome

Passo 1:

Apri il file impostazioni di Google Chrome dall’icona con tre linee orizzontali visibili in alto a destra nel browser.

Schermata (137)

Passo 2:

Scorri verso il basso e scegli l’opzione Mostra impostazioni avanzate.

Screenshot (138)

Passaggio 3:

In alto troverai un’opzione intitolata Privacy. Ha due opzioni secondarie, Le impostazioni del contenuto e cancella i dati di navigazioneScegli la prima opzione.

Screenshot (140)

Passaggio 4:

Nella nuova piccola finestra che si apre, scorri un po ‘verso il basso fino a trovare un’opzione chiamata Plugin. Secondo le nuove funzionalità introdotte in Google Chrome, esamina i plug-in prima di eseguirli. Solo se ritiene che sia necessario per la visualizzazione di una particolare pagina web, inizierà a eseguirli, invece di eseguirli automaticamente per tutte le pagine web.

Passaggio 5:

Fare clic sul pulsante di opzione appena prima dell’opzione chiamata Rileva ed esegui importanti contenuti plug-in. Una volta fatto ciò, considera l’esecuzione dei plugin ogni volta Fatto una volta che hai finito con quello.

Screenshot (141)

Ciò dovrebbe aiutare a prolungare la durata della batteria e a disporre di più spazio di archiviazione nei laptop.

Dejar respuesta

Please enter your comment!
Please enter your name here